Escatologia Sistemica & Critical Mass

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Escatologia Sistemica & Critical Mass

Messaggio Da DaliaNera il Ven Ott 17, 2008 5:50 pm



Mi ricordo benissimo la prima volta che incrociai il concetto di Critical Mass. Mi affascinò l'idea del movimento di massa, democratico, silenzioso. Mi sono sempre piaciute le biciclette e finalmente trovavo un modo per impiegarle anche politicamente.
Perchè, non ci si faccia illusioni, critical mass è politica. Quasi sempre NON POLITICIZZATA, ma politica. E le politiche danno fastidio, soprattutto quando sono d'opposizione (vera).
Il sistema dominante, quello che governa perchè "paga", è automobilistico. Ed è destinato a collassare, come ogni sistema. Anche quello ciclistico lo sarà, soppiantato da qualche mezzo che allora sarà quello "di cui c'è bisogno".
Oggi, in questo preciso istante, si vedono le crepe di un sistema allo sfacelo: mancanza di spazio, mancanza di tempo, mancanza di energia. Come se inevitabilmente tutto questo sia un modo per sfiancare la realtà. Eppure qualcuno dice ancora che è "essenziale" che "senza come si fa?".
Ecco dove prolifera la massa critica. In mezzo alla fauna convinta e indottrinata, dove la possibilità diversa non attecchisce. Alimenta e distrugge se stessa, ma non se ne accorge.
Ecco cosa combatte la massa critica: l'inedia e l'apatia. Nemici subdoli.
Massa critica sarà sempre una fucina di scontro, perchè il sistema non ha paura di noi ma del cambiamento che rappresentiamo.
Noi siamo l'acqua che bolle e loro sono la rana.
Noi siamo il tempo e loro sono la fretta.
Ricomincia a passare come la corrente dell'ironia accanto ai loro specchietti retrovisori incolonnati, ed a noi non resta che sopravvivere fino alla fine dell'apartheid. Occhio ai cofani, alle frecce ed ai paraurti. Noi siamo carne e sangue e loro no.
Possiamo resistere, perchè la Resistenza è fatta di Pazienza.
Vado a riprendermi la mia strada, sono stato fermo fin troppo.



Cris(corrazz)

_________________
avatar
DaliaNera
Moderatore
Moderatore

Maschile
Numero di messaggi : 431
Età : 35
Localizzazione : Castello di Cisterna
Reputazione : 1
Data d'iscrizione : 23.11.07

Vedere il profilo dell'utente http://partenovelox.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Escatologia Sistemica & Critical Mass

Messaggio Da Ospite il Lun Ott 20, 2008 1:50 pm

Il sistema dominante, quello che governa perchè "paga", è automobilistico?...
E la moneta di scambio qual'è? il tempo? La necessità? L'impazienza?
No non paga, illude, pizzica e si nasconde crea ordine "giusto" per gli equilibri instabili. Purtroppo però lascia libero e spesso aiuta il disordine per dare vita al giudizio all'opinione sociale schierata. Comunque strumenti, comunque ribelli.

Perchè non sia detto che scrivo solo per me, rettifico il concetto:

La massa Critica viene interpretata come "disordine" e lasciata libera di agire con un piccolo aiuto del sistema, cosicchè la parte "ordinata" della nostra società, quella che si sente comoda e tranquilla nelle macchine per capirci, si faccia un'idea tutta sua su quello che deve e non deve fare, su ciò che è corretto e ciò che non lo è. Siamo nell'era dell'opinione falsata (e de che tinta!!!). Risultato siamo comunque strumenti, comunque ribelli.

flower moonlit flower

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum