Rendersi Conto delle Minchiate e Vivere Felici!

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Rendersi Conto delle Minchiate e Vivere Felici!

Messaggio Da DaliaNera il Lun Set 28, 2009 1:16 pm

Pacchetto sicurezza Infrazioni stradali: dopo i dubbi di costituzionalità, una legge cancellerà la norma



Bici, sanatoria per i punti della patente
Non verranno più tolti ai ciclisti e saranno ridati a chi li ha già persi



ROMA — Semaforo rosso su Bianchi da corsa e la poli­zia che gli
agita la paletta da­vanti al naso. Il signor Fabri­zio Segnini è stato
il primo italiano a vedersi togliere i punti della patente per
un’in­frazione a pedali. Domani si presenterà davanti al giudice di
pace di Bergamo. E presen­terà ricorso contro quella multa, frutto
della severissi­ma norma entrata in vigore l’8 agosto scorso insieme al
pacchetto sicurezza, lo stesso delle ronde. Una misura in odore di
incostituzionalità e destinata a scomparire nel gi­ro di poche
settimane.
L’occasione è il disegno di legge sulla sicurezza stradale, quello
che abbassa a zero il li­mite dell’alcol per i neopaten­tati. La
prossima settimana quel testo riprende il suo esame nella commissio­ne
Lavori pubblici del Senato. E su questo punto sono tutti d’accordo:
«Infor­malmente — spie­ga il relatore An­gelo Maria Cicola­ni (Pdl) —
ho sondato gli altri componenti della commissione. Ed ho registrato un
orientamento ampia­mente condiviso, eli­mineremo quella nor­ma ».
Altrimenti prima o poi arriverebbe la Corte costi­tuzionale perché quel
passag­gio è in contrasto con l’artico­lo 3 della Carta, non tutti i
cit­tadini sarebbero uguali da­vanti alla legge. Se un ci­clista passa
con il rosso viene multato e fin qui ci siamo. Ma lo stesso ciclista
paga e perde i punti se ha la patente men­tre paga soltanto se la
patente non ce l’ha. Una dispari­tà di trattamento che non era sfuggita
agli occhi di numero­si costituzionalisti ma che era stata spinta in un
angolo dalla fretta di approvare il pacchetto sicu­rezza. Nel frattempo
sono sta­ti circa un centinaio i ciclisti che si sono visti sforbiciare
la patente. Che fare con loro? Nello stesso disegno di legge sarà
prevista una sanatoria per restituire i punti persi. I tempi?
«Stringeremo al massi­mo — promette Cicolani — e per la fine di
novembre con­tiamo di chiudere il lavoro in commissione. Per questo nel
mese di ottobre, quando per la Finanziaria non si possono votare altri
provvedimenti, procederemo con le audizio­ni ». Poi sarà necessario
torna­re alla Camera e quindi prima del nuovo anno non ci saran­no
novità. Fa dunque bene il signor Segnini, la prima vitti­ma di questa
norma frettolo­sa, a presentare comunque ri­corso: «Io dal giudice di
pace ci vado, che in Parlamento chissà come andrà a finire. Ma non è
che mi tolgono an­che i 150 euro di multa?». No, la sanatoria prevedrà
solo la restituzione dei punti, per le multe niente condono.
Ma ci dovrebbe essere un’altra novità. Secondo il te­sto uscito a
maggio dalla Ca­mera, per i ciclisti sarebbe di­ventato obbligatorio
mettere di notte ed in galleria il giub­bino catarifrangente, lo
stes­so che dobbiamo tenere in macchina. L’orientamento della
commissione, anche questo condiviso, è togliere l’obbligo in città e
lasciarlo so­lo nelle strade extraurbane.


Lorenzo Salvia


(tratto da Corriere.it)
avatar
DaliaNera
Moderatore
Moderatore

Maschile
Numero di messaggi : 431
Età : 35
Localizzazione : Castello di Cisterna
Reputazione : 1
Data d'iscrizione : 23.11.07

Vedere il profilo dell'utente http://partenovelox.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum